In una piccola città di nome Plaza Huincul c’era una cagnolina di nome Canela.
Il papà  di Mili si lamentava che Canela  scavava buche dappertutto soprattutto nel suo orto.
Quindi Mili dovette legare Canela, che fu molto triste e pentita di quello che aveva fatto.
Quindi dopo qualche mese l’amico di Mili gli annunciò che se lei non voleva Canela se la sarebbe presa lui, Mili li disse che per lei andava bene.
Quindi Ruben si prese cura di lei per tanto tempo.
I genitori di Mili si lamentavano che Pepe Cruz Malvado gli voleva prendere la casa.

La cagnolina Canela aveva l’abitudine di andare in giro nel deserto a dissotterrare ossa che poi andava a sotterrare nell’orto del papà di Mili.
Ma un giorno Canela trovò un osso molto grande che non era di un animale normale. Mili e il suo amico Ruben portarono l’osso ad uno scienziato di nome Josè Bonaparte che era il direttore del museo di Storia naturale di Buenos Aires per esaminarlo.
Mili per quell’osso chiese dei soldi che dovevano servire a pagare le arte del mutuo della loro casa.
L’osso trovato da Canela era proprio un osso di dinosauro molto più grande di quelli conosciuti, tanto che il signor Bonaparte chiese a Mili di accompagnarlo nel posto dove era stato trovato il primo osso.
Canela andò dritto al campo di patate del papà di Mili e lì scavando trovò un osso gigantesco che fece capire a tutti che proprio là sotto era sepolto il dinosauro che cercavano.
Mi è piaciuto perché è avvincente, ha delle lettere grandi ed è pieno di immagini.

Andrea C.

 

 

                                          twitter

Ultima modifica:

Condividilo con i tuoi amici:


E tu, cosa ne pensi?